05.03.2015
Per Polacque arriva lo stop ad assunzioni e promozioni. Intanto va avanti la fusione con Cvs

Marco Randolo ROVIGO - Quarantanove e euro in più all’anno. Nel giro di un biennio, l’acqua polesana è diventata carissima. E continua a crescere: l’autorità di bacino, l’organismo che ha preso il posto dell’Ato, ha infatti appena varato un aumento al rialzo delle tariffe idriche. “Ormai non decidiamo più noi, fanno tutto da Roma, all’autorità per l’energia”, si giustifica il presidente Natale Pigaiani. Sicuramente vero, ma ai fini pratici poco cambia: l’effetto è lo stesso, e i polesani come sempre devono mettere mano al portafoglio.

Voce di Rovigo - in edicola
Loading...
Loading...

Rovigo

05.03.2015
Il figlio ha raccontato di aver subito per anni ceffoni e angherie. Poi era corso in aiuto alla sorella
04.03.2015
“Manca tutto: non ci sono farmacie, poste e nemmeno più un’edicola”
04.03.2015
Ampliamento, lavori, nuova palestra e museo. Isi Coppola. “Un segnale importante”
04.03.2015
Pena di sei mesi, sospesa, a Susanna Vecchi per omesso versamento dell’Iva per 160mila euro
Condividi contenuti